LE NOVITÁ DELL’ACCADEMIA DELLA CUCINA A NEW YORK

L’Accademia Italiana della Cucina di New York-Connecticut ha voluto sperimentare con una cena intima un locale fuori dalla tradizionale “city” (intesa come Manhattan), il ristorante Aromi di Brooklyn. La promessa, a detta della delegata Roberta Marini de Plano, é di portare l’Accademia anche negli altri borough della metropoli, come Bronx e Queens.

La scelta del ristorante Aromi ha una sua storia legata allo chef Ivano, a New York da 12 anni e originario di un piccolo villaggio presso Terracina, un paese sul Tirreno a sud di Roma nel Lazio. Ivano é cresciuto in campagna ed é il terzo in famiglia a diventare cuoco.

Infatti, il tema della serata era “L’Abbondanza dell’Orto”, con un menu a base di ingredienti freschi che hanno reso le pietanze uniche nel loro genere, anche se hanno protratto la cena piú a lungo del previsto.

Un’altra caratteristica é stata la scelta di un menu multi-regionale a base di caponata siciliana, panzanella toscana, pizza napoletana e cotoletta milanese per riflettere la multi-regionalitá dei quattro proprietari: Sarah El Gendi di Milano, Andrea Grillo di Bergamo, Alessandro Giannini di Firenze, e Lorenzo Pizzoli di Bologna.

Il ristorante é aperto dal marzo 2022 in una zona di Brooklyn chiamata “Red Hook” (a Sud Brooklyn) ed ha la caratteristica (rara a New York) di avere uno staff al 90% italiano. La cena includeva anche focaccia romana, spaghetti alla Nerano (napoletani) e gelato alla vaniglia con frutti di bosco. I vini offerti sono stati: prosecco (Veneto), Pinot grigio rosato, Frappato (Sicilia), Sangiovese organico (Toscana) e Limoncello (Sicilia).

Marini de Plano ha colto l’occasione anche per introdurre un nuovo elemento delle presentazioni, cioé la presenza di una “simposiarca” nella figura di Cristiana Baldeschi, ex-delegata ed ora incaricata di illustrare i menu.

Marini de Plano e Baldeschi aggiungono ulteriore multi-regionalitá all’evento essendo la prima abruzzese (di Teramo-Giulianova) e la seconda marchigiana (di Senigaglia).

Nella foto, da s. a d.: la delegata Roberta Marini de Plano, la simposiarca Cristiana Baldeschi, Sarah El Gendi e chef Ivano


SEGNALIAMO


NUOVE USCITE HERAION

IN LIBRERIA

E-BOOKS


TAGS DEL MAGAZINE

agricoltura (18) alimentazione (30) ambiente (29) amministrazione (21) arte (60) cinema (38) civismo (44) comunismo (22) cultura (311) democrazia (34) economia (69) elezioni (43) energia (17) europa (36) fascismo (26) filosofia (24) formazione (24) giorgia meloni (19) giovani (25) guerra (74) intelligenza artificiale (25) italia (31) lavoro (38) letteratura (36) mario pacelli (30) media (58) milano (19) musica (110) napoli (20) politica (334) potere (187) rappresentazione (20) religione (22) roma (23) russia (21) salute (62) satira (20) scienza (20) scuola (27) seconda guerra mondiale (45) sinistra (18) società (351) stefano rolando (31) storia (39) teatro (27) tecnologia (20) televisione (32) tradizione (27) ucraina (34) violenza (19)



ULTIMI ARTICOLI PUBBLICATI