IL CIBO FA SPETTACOLO

Ormai sono molti anni che non c’è canale televisivo pubblico o privato che non abbia il suo appuntamento con lo chef. Un personaggio improvvisamente comparso sulla scena non più come quell’uomo sconosciuto che stava in cucina a preparare il cibo. Ora è una vera e propria star. Lo chef anima le nostre serate e il pubblico guarda incuriosito e divertito, attento a come si prepara questa o quella pietanza, come si riesce a trasformare una pasta, una carne, una verdura, in un piatto che ci fa gola, di cui vogliamo sapere tutto, in qualcosa che sta al centro di quel rito quotidiano officiato dagli uomini di tutto il pianeta.

Il cibo è indispensabile alla vita degli uomini e proprio per questo è diventato il più straordinario business dell’epoca contemporanea. L’industria gastronomica è tra le più fiorenti, l’Italia esporta i propri prodotti in tutti i mercati del mondo. Il cibo può essere francese o italiano, giapponese o americano ma è sempre e comunque il cibo: il più grande affare della nostra epoca.

A questo punto è giusto domandarci se il cibo è solo un prodotto di consumo, se è soltanto una merce che genera profitto. E ci dobbiamo domandare se il cibo ha qualcosa che vedere con la salute dell’uomo. Sappiamo che il cibo è indispensabile alla vita dell’uomo ma sappiamo anche che può essere uno straordinario veleno. Basta pensate ad esempio al crescente numero di obesi nelle società occidentali. Ed allora si è posta la questione della qualità del cibo e da qui la sua origine, le modalità della sua fabbricazione e della sua conservazione, da qui le ricerche intorno alla utilizzazione prodotti chimici, solventi, emulsionanti, coloranti, conservanti e tutto quello che cambia la natura stessa del cibo, non è più buono, sano e nutriente, ma buono, bello, a poco prezzo ma pericoloso.

L’intervento dello Stato a difesa dei diritti dei consumatori, i controlli e la legislazione contro le frodi, le certificazioni e soprattutto il diffondersi della cultura alimentare e della conoscenza dei valori del cibo hanno determinato una maggiore consapevolezza dei cittadini nel consumo degli alimenti.

L’intervento dell’Europa con il Consiglio europeo sull’informazione alimentare ha stabilito che: “un alimento può essere considerato funzionale se dimostra effetti positivi su una o più funzioni specifiche dell’organismo, al di là degli effetti nutrizionali normali, in modo da migliorare lo stato di salute e di benessere e/o ridurre il rischio di malattia. Gli alimenti funzionali sono quindi alimenti e non sono pillole o pastiglie o integratori ma fanno normalmente parte della dieta ed esplicano gli effetti positivi attraverso un normale consumo.” La Commissione sulla Scienza degli Alimenti ha identificato gli alimenti funzionali: l’olio dalle olive, il pomodoro, l’aglio, lo yogurt, i legumi, il salmone, le noci ed i broccoli.

Tra gli alimenti funzionali il più noto, per le sue proprietà organolettiche, è certamente l’olio extravergine d’oliva. La bontà e l’utilità dell’olio dalle olive nella nostra quotidiana alimentazione è unanimemente riconosciuta, ma non tutti sanno che un uso costante e continuo dell’olio extravergine di oliva ha sul nostro corpo notevoli e vari effetti benefici. Le ricerche mediche delle più importanti università del mondo hanno dimostrato che l’olio extravergine d’oliva rende un servigio straordinario al nostro corpo: aiuta a prevenire alcuni tumori, come quello del colon e della mammella, ma anche a prevenire le malattie cardiovascolari quali l’infarto e l’arteriosclerosi. E’ ricco di vitamine e altre sostanze antiossidanti che proteggono l’organismo e ne ostacolano l’invecchiamento. Per questo è consigliato nelle diete degli anziani e, per i suoi preziosi costituenti, è anche un importante alimento per una corretta crescita dei bambini.

Ma come favorire, in un mercato caratterizzato da una offerta molto variegata, una scelta consapevole dei consumatori? La risposta sta in una legislazione europea che a questo fine ha introdotto una serie di certificazioni: ad esempio il consumatore sa che se acquista un olio certificato DOP acquista un alimento di cui è certa la tipicità, così come se acquista un olio IGP ha la garanzia dell’origine territoriale di quel prodotto. E lo stesso vale per un alimento certificato “da agricoltura biologica” che garantisce a chi lo acquista che nel processo di coltivazione e successivamente in quello di produzione non sono stati utilizzati concimi chimici o additivi. Ma tutto ciò non garantisce la qualità e allora ciò che più conta è che il diffondersi della conoscenza del cibo, e dei suoi effetti sulla nostra salute, ha portato a rivalutare abitudini alimentari e stili di vita che affondano le radici in storie antiche del nostro paese. Penso alla dieta mediterranea, un modello nutrizionale scoperto all’inizio del secolo scorso dal fisiologo statunitense Ancel Keys che osservò, durante la sua permanenza nel Cilento, che alimentarsi con cereali, frutta, verdura e olio d’oliva significava garantire agli abitanti di quel territorio una migliore salute e una vita più lunga. La dieta mediterranea è stata riconosciuta nel 2010 dall’UNESCO come un bene immateriale dell’umanità.

Invito i nostri lettori ad associare sempre il rito quotidiano del mangiare con il concetto di guadagnare salute.


SEGNALIAMO

  • Per il dopo-Khamenei il regime prende tempo

    Per il dopo-Khamenei il regime prende tempo

    Dopo la morte del presidente Raisi delfino designato a succedere alla Guida Suprema dell’Iran Riccardo Cristiano Giornalista, collaboratore di Reset “Per il dopo-Khamenei il regime prende tempo” così Riccardo Cristiano commenta la decisione di affidare la presidenza della repubblica islamica ad interim al vice Mohammad Mokhber sino a nuove elezioni, “Dopo la morte del presidente Raisi [che…


  • UNA PIÈCE DI STAMPO PIRANDELLIANO

    UNA PIÈCE DI STAMPO PIRANDELLIANO

    La vicenda, in breve, tratta di una compagnia teatrale itinerante che porta in giro la propria professionalità attoriale con grandi ristrettezze …


  • L’UOMO CHE LEGGE: ROMA, LA FORMA RIVELATA

    Uno studio originale illustra l’essenza della forma della città E’ stato recentemente pubblicato a cura dell’Associazione Città e Uomini, con il sostegno dell’Istituto di Studi Politici San Pio V, un saggio a firma di Giuseppe Simonetta, Laura Gigli, Stefano Giannuzzi e Fulvio Benelli che racconta in modo inedito la fondazione di Roma, illustrando come alla…


  • UN LIBRO DA QUESTI PODCAST


  • Marco Severini. Le fratture della memoria

    Marco Severini. Le fratture della memoria

    Una minuziosa ricostruzione del cammino delle donne, in Italia, per il riconoscimento dei loro diritti, politici e sociali, dalla metà del Diciannovesimo secolo a oggi


  • Dietrologie e false notizie sul caso Moro – Verità oltre le ombre

    Dietrologie e false notizie sul caso Moro – Verità oltre le ombre

    Convegno di studi, 9 maggio ore 14.30/18.00   Biblioteca Casanatense, via Sant’Ignazio 52, Roma Il 9 maggio dalle 14.30 presso la Biblioteca Casanatense a Roma, si terrà il convegno: Dietrologie e false notizie sul caso Moro – Verità oltre le ombre, organizzato da Nerocrime con la collaborazione di Dark side – Storia segreta d’Italia. Il…


  • I ricorsi presentati al TAR sulle modalità di rinnovo della governance Rai

    I ricorsi presentati al TAR sulle modalità di rinnovo della governance Rai

    Rendere davvero autonoma la gestione del servizio pubblico della comunicazione Andrea Melodia Giornalista, già dirigente RAI e Presidente dell’Unione Stampa Cattolica Italiana Democrazia futura nell’ambito del Focus di approfondimento della seconda parte Techné dedicato a “La Rai degli anni venti” con Andrea Melodia già dirigente RAI e Presidente dell’Unione Stampa Cattolica Italiana si sofferma su “I ricorsi presentati…


  • GUSTAV ALEXANDRE EIFFEL – L’HOMME DE FER

    Lo scorso anno è stato il centenario della morte di Gustave Alexandre Eiffel (Dijon 1832 – Paris 1923), l’ingegnere progettista della Torre Eiffel. Sono state varie le manifestazioni in proposito, a cominciare dalla mostra organizzata dall’Alliance Française di Bari inauguratasi il 10 febbraio 2023 e poi ospitata anche da quelle di Venezia, Cosenza e Trieste.…


  • BARTOLOMEO EUSTACHIO – quarta parte

    Quando Bartolomeo Eustachi rese l’anima a DIO in un tratto della consolare Flaminia compreso tra Nocera Umbra e Fossato di Vico nell’anno del Signore 1574. (Cronaca con qualche elemento di fantasia della morte del grande anatomista.) E a questo punto della vita del Nostro che accade il fatto che lo condurrà a morte.Il cardinale Giulio…


  • UN SEGRETO BISBIGLIATO

    Confidenza rivelazione di un segreto, di notizia riservata. Quando don Rodrigo confessa al Conte Attilio l’idea che lo intriga e cioè rapire Lucia per evitare il suo matrimonio con Renzo, gli raccomanda di evitare di spargere la notizia in giro perché un segreto si può svelare solo a persone amiche e fidate come lui. L’acuto…



NUOVE USCITE HERAION

IN LIBRERIA

E-BOOKS


TAGS DEL MAGAZINE

agricoltura (18) alimentazione (30) ambiente (29) amministrazione (21) arte (60) cinema (38) civismo (44) comunismo (22) cultura (312) democrazia (34) economia (69) elezioni (44) energia (17) europa (36) fascismo (26) filosofia (24) formazione (24) giorgia meloni (19) giovani (25) guerra (74) intelligenza artificiale (25) italia (31) lavoro (38) letteratura (36) mario pacelli (30) media (58) milano (19) musica (110) napoli (20) politica (335) potere (187) rappresentazione (20) religione (22) roma (23) russia (21) salute (62) satira (20) scienza (20) scuola (27) seconda guerra mondiale (45) sinistra (18) società (351) stefano rolando (31) storia (39) teatro (27) tecnologia (20) televisione (32) tradizione (27) ucraina (34) violenza (19)



ULTIMI ARTICOLI PUBBLICATI