HA DA PASSA’ ‘A NOTTATA

Vi voglio raccontare una delle commedie più belle di Eduardo De Filippo, Napoli Milionaria, la prima che scrisse dopo la separazione da suo fratello Peppino, subito dopo la fine della guerra.

Napoli milionaria è la storia di Gennaro Iovine , uno dei tanti napoletani orientati a risolvere la vita con la fantasia. I cosiddetti “ingegneri” quelli che vivono ingegnandosi. Un giorno durante l’occupazione tedesca, Gennaro viene preso prigioniero e portato in un campo di lavoro, da cui riesce a fuggire e, dopo tante peripezie, riesce a tornare a casa a guerra finita.

A casa trova tutto profondamente cambiato: la casa stessa, Gennaro non la riconosce più, la moglie si è messa in società con un suo spasimante con cui si sono arricchiti con la borsa nera e con l’usura, il figlio ha preso una cattiva strada e sta per essere arrestato, la figlia ha cominciato a frequentare gli americani liberatori. Uno le ha promesso di sposarla e di portarla con se in America, ma è sparito lasciandole un figlio in grembo.

Sulla famiglia Iovine si sta per abbattere la tragedia: la figlia piccola, Rituccia, sta molto male e rischia di morire se non si trova una medicina rara che non si riesce a trovare neppure a borsa nera. Quando tutti disperano si presenta un signore a cui la signora Iovine ha portato via tutto, persino la casa dove abita. La medicina l’ha lui e non chiede niente in cambio. Chiede soltanto di consegnarla direttamente alla signora Iovine a cui da una grande lezione di vita.

Il medico somministra il farmaco a Rituccia e se ne va dopo aver detto che la bambina deve passare la nottata. E’ quello che ripete Gennaro a tutta la sua famiglia: Ha da passa’ a nuttata. Una frase che allude non soltanto a Rituccia ma a tutta la sua famiglia profondamente malata, a Napoli e alla Italia tutta distrutte materialmente e moralmente.

Questa frase si attaglia molto bene alla nostra situazione attuale, anche noi speriamo che passi presto questa nottata, tenendo presente Bertolt Brecht che diceva: anche la notte più lunga eterna non è. Ha da passa’ a nottata .

La commedia di Eduardo l’abbiamo vista tante volte, la sappiamo quasi a memoria perché sentiamo che ci appartiene, che fa parte della nostra cultura e la ricordiamo nella superba interpretazione di Eduardo e dei suoi straordinari attori. Ora l’abbiamo vista con Vanessa Scalera e Massimiliano Gallo, gli stessi che ci riproposero un altro capolavoro di De Filippo, Filumena Marturano, e l’emozione è stata la stessa e noi ne abbiamo ricavata la stessa lezione.


SEGNALIAMO

  • MUSSOLINI E I GERARCHI: ALLEANZE E CONTRASTI

    MUSSOLINI E I GERARCHI: ALLEANZE E CONTRASTI

    DI MARIO PACELLI 9 novembre 1921: a Roma, i Fasci di combattimento, fondati due anni prima a Milano, tengono al teatro Augusteo il congresso nazionale che terminerà con la costituzione del partito nazionale fascista. Mussolini ha un unico concorrente alla direzione del partito: è Gabriele D’Annunzio, a cui fa riferimento l’ala nazionalista e che ha…


  • I DOCUMENTI DI MUSSOLINI

    I DOCUMENTI DI MUSSOLINI

    Nessuno è finora riuscito a dare una risposta definitiva al quesito, così come non si è mai riusciti ad accertare quali e quanti . documenti furono consegnati a Rachele Mussolini dal marito, nel momento in cui si separò da lei a Villa Macherio, ultima sua residenza a Como. La moglie di Mussolini in un’intervista a…


  • LE REPUBBLICHE PARTIGIANE

    LE REPUBBLICHE PARTIGIANE

    Il racconto di Stefania Conti sulle Repubbliche Partigiane


  • IL DELITTO MATTEOTTI

    IL DELITTO MATTEOTTI

    Gli stessi sospetti sorsero a proposito del ritrovamento del cadavere, avvenuto il 16 agosto, in una fitta boscaglia a 150 metri di distanza dalla via Flaminia, da parte dello stesso brigadiere Caratelli, messosi alla ricerca del cadavere nella convinzione, espressa nella successiva testimonianza, che il corpo di Matteotti non potesse essere lontano dal luogo del…


  • MASSIMO D’AZEGLIO

    “Gli anni scorsi mi vedevo invecchiare con tristezza e dicevo: Dio mio volete proprio che esca di questa vita senza esaudirmi, senza mandarmi un raggio che m’illumini? […] Ora Dio m’appare come un padre, un benefattore, lo amo, lo benedico, sento una fiducia consolata pensando al futuro. […] Non m’importa più d’invecchiare, ora te l’assicuro…


  • TROPPE, TROPPE “RIVELAZIONI”

    TROPPE, TROPPE “RIVELAZIONI”

    Vi è stato, nel corso degli ultimi anni, un enorme aumento delle cosiddette rivelazioni, e sin qui andrebbe anche bene. Di norma esse si applicano a scandali, personaggi e fatti storici o contemporanei che paiono in grado di attirare la attenzione del pubblico.Il guaio è che al diffondersi delle “rivelazioni” non corrisponde assolutamente una crescita…


  • 8 SETTEMBRE

    IL BIGLIETTO DA VISITA


  • ISRAELE E PALESTINA. LA STORIA SI RIPETE

    ISRAELE E PALESTINA. LA STORIA SI RIPETE

    LA STORIA NON E’ MAESTRA DI VITA


  • AGOSTINO DEPRETIS

    AGOSTINO DEPRETIS

    “Irto, spettral vinattier di Stradella” che a Montecitorio dispensa “celie allobroghe e ambagi”: così Giosuè Carducci definì sprezzantemente Agostino Depretis, un uomo che aveva compiuto un complesso cammino politico, da mazziniano e affiliato alla “Giovine Italia” a Presidente del Consiglio dei Ministri, schierato con il re anche contro i suoi antichi compagni di sette e…



NUOVE USCITE HERAION

IN LIBRERIA

E-BOOKS


TAGS DEL MAGAZINE

agricoltura (18) alimentazione (31) ambiente (29) amministrazione (21) arte (61) cinema (40) civismo (45) comunismo (22) cultura (326) democrazia (38) economia (72) elezioni (54) energia (17) europa (49) fascismo (27) filosofia (26) formazione (24) giorgia meloni (19) giovani (29) guerra (84) intelligenza artificiale (28) italia (35) lavoro (38) letteratura (38) mario pacelli (30) media (60) milano (19) musica (115) napoli (20) politica (360) potere (199) rappresentazione (21) religione (23) roma (23) russia (25) salute (65) satira (20) scienza (21) scuola (27) seconda guerra mondiale (47) sinistra (18) società (371) stefano rolando (31) storia (40) teatro (28) tecnologia (20) televisione (36) tradizione (27) ucraina (35) violenza (19)



ULTIMI ARTICOLI PUBBLICATI