FAKE NEWS FESTIVAL

POLIS – UDINE

“Parlare di fake news oggi significa parlare di libertà, di diritti, di democrazia e di educazione.” Ad Udine, durante la conferenza stampa di presentazione della seconda edizione del Festival dedicato alle Fakenews, Gabriele Franco, l’ideatore ed il curatore del festival fa notare che “le scelte che prendiamo ogni giorno a casa o al lavoro, le nostre opinioni, la visione che abbiamo del mondo dipendono tutte dalla capacità di intercettare, comprendere e interpretare il fiume in piena di dati e informazioni che quotidianamente ci colpisce”. E non da oggi. Le fake news risalgono a prima di internet.
La morte di Napoleone ne è un esempio famosissimo, che risale al 1814 e sconvolse la borsa di Londra.
Oppure la “Grande truffa della Luna” del New York Sun, del 1835, e la “Guerra dei Mondi” di Orson Welles.

Franco, avvocato e giornalista, si occupa di privacy, intelligenza artificiale e diritto delle nuove tecnologie. L’idea del festival nasce con l’associazione Prisma, nell’università di Udine, da sempre attenta ai temi del digitale e dell’innovazione, e soprattutto capace di approcci interdisciplinari e di percorsi didattici molto innovativi.

Udine per una settimana sarà animata dal festival: appuntamenti con il pubblico, incontri per le scuole ed eventi rivolto a universitari e imprese, un momento sul ruolo dell’educazione permanente nella lotta alla fake news. Le location sono otto, gli ospiti coinvolti più di cinquanta. tra questi giornalisti, attivisti, divulgatori, avvocati, medici, docenti e formatori, scrittori, influencer.

I temi della seconda edizione del festival saranno il femminismo e l’intelligenza artificiale, ormai veri e propri hype del momento. Guest star “Lercio”, giornale satirico che fa delle fake, dichiarate, uno strumento straordinario per leggere la realtà.

Il Fake News Festival è il primo e unico festival in Italia interamente dedicato alle fake news.

L’evento è organizzato dall’associazione Prisma e sostenuto dagli enti locali, Regione Fvg, Comune di Udine, Fondazione Friuli, Fondazione Paolo Petrucco e Camera di Commercio Pordenone-Udine, Università degli studi di Udine e Ordine dei Giornalisti Fvg.

L’ultima anteprima è a Pordenone, il 6 novembre, con Gabriele Cruciata e Antonio Bacci, poi il festival arriva ad Udine ed entra nel vivo, con un cartellone ricco di eventi e di ospiti.


SEGNALIAMO


NUOVE USCITE HERAION

IN LIBRERIA

E-BOOKS


TAGS DEL MAGAZINE

agricoltura (18) alimentazione (30) ambiente (29) amministrazione (21) arte (60) cinema (38) civismo (44) comunismo (22) cultura (312) democrazia (34) economia (69) elezioni (44) energia (17) europa (36) fascismo (26) filosofia (24) formazione (24) giorgia meloni (19) giovani (25) guerra (74) intelligenza artificiale (25) italia (31) lavoro (38) letteratura (36) mario pacelli (30) media (58) milano (19) musica (110) napoli (20) politica (335) potere (187) rappresentazione (20) religione (22) roma (23) russia (21) salute (62) satira (20) scienza (20) scuola (27) seconda guerra mondiale (45) sinistra (18) società (351) stefano rolando (31) storia (39) teatro (27) tecnologia (20) televisione (32) tradizione (27) ucraina (34) violenza (19)



ULTIMI ARTICOLI PUBBLICATI