MIGRAZIONI, LETTERA DA MALTA

MIGRAZIONI, PERCEZIONI E RESPONSABILITA’ DI TUTTI GLI OPERATORI

A margine di una conferenza euromediterranea su “comunicazione e migrazioni” (dopo quella a Malta dei capi di governo che non ha prodotto soluzioni). Il danno della stagnazione comunicativa. Verso i cittadini, verso le imprese, verso i migranti. A Malta si è parlato di necessità di partenariato multi-stakeholder. Ho tirato in ballo una nuova possibile sussidiarietà tra amministrazioni, comunicazione di impresa e comunicazione sociale. Una digressione introduttiva sui quadri di Caravaggio a Malta.


SEGNALIAMO


Commenti

2 risposte a “MIGRAZIONI, LETTERA DA MALTA”

  1. Avatar Paolo Giolo
    Paolo Giolo

    Complimenti prof. Rolando, hai inquadrato bene il problema.
    Il peccato più grave dei nostri governi è quello di non decidere, si naviga a vista.

NUOVE USCITE HERAION

IN LIBRERIA

E-BOOKS


TAGS DEL MAGAZINE

agricoltura (18) alimentazione (30) ambiente (29) amministrazione (21) arte (60) cinema (38) civismo (44) comunismo (22) cultura (312) democrazia (34) economia (69) elezioni (44) energia (17) europa (36) fascismo (26) filosofia (24) formazione (24) giorgia meloni (19) giovani (25) guerra (74) intelligenza artificiale (25) italia (31) lavoro (38) letteratura (36) mario pacelli (30) media (58) milano (19) musica (110) napoli (20) politica (335) potere (187) rappresentazione (20) religione (22) roma (23) russia (21) salute (62) satira (20) scienza (20) scuola (27) seconda guerra mondiale (45) sinistra (18) società (351) stefano rolando (31) storia (39) teatro (27) tecnologia (20) televisione (32) tradizione (27) ucraina (34) violenza (19)



ULTIMI ARTICOLI PUBBLICATI