LETTERA DA BRUXELLES

IL BIGLIETTO DA VISITA

Europeisti un po’ demoralizzati


SEGNALIAMO

  • Commissione europea: sì alla farina di grilli, ma con trasparenza

    Commissione europea: sì alla farina di grilli, ma con trasparenza

    DAL SITO DELLA ACCADEMIA DELLE 5T Insetti sì, insetti no? Che noia! Tanto per cambiare il web e i media alimentano polemiche e allarmismo stupidi che non hanno ragion d’essere. Tuttavia in questi giorni è stata inculcata nel pubblico l’errata e assurda convinzione che sia possibile comprare un panino che, senza saperlo, contiene farina di…


  • Con limoni, arance, lime d’importazione rischiamo la pelle

    Con limoni, arance, lime d’importazione rischiamo la pelle

    “Mi mostri la confezione dei lime che usa per il mojito, prego”. “Li ho comprati sfusi al supermercato” “Ma non ha letto sullo scaffale che contengono Imazalil, quindi che la buccia non è edibile?”…. Non ci risulta (ma ci piacerebbe essere smentiti), avendolo chiesto a decine di bar, che sia mai avvenuto un dialogo del…


  • ATTENTI ALLA SALUTE: GLI ADDITIVI DEL SALAME

    GUIDO STECCHI PRIMA CITAZIONE DA FETTE DI BONTA’ Ciò che fa più male nei salumi è la presenza degli additivi chimici. Il nostro regolamento esclude i nitriti (E250 o nitrito di sodio, E249 o nitrito di potassio) che possono trasformarsi in nitrosoammine nello stomaco, ma consente, pur cercando di convincere i produttori a rinunciarci, i nitrati (E252 o nitrato…


  • CAPITALISMO E TECNICA

    CAPITALISMO E TECNICA

    Con la caduta del muro di Berlino nel 1989, con le cadute delle ideologie nel postmoderno, è restata l’unica opzione ed è calata anche una rassegnazione tale per cui il “non ci sono alternative” pronunciato dal primo ministro inglese Margaret Thatcher, è stato introiettato così profondamente nell’intelletto comune da diventare l’illusione di un “fatto naturale”.[3] 


  • UTOPIA VS REALISMO O VICEVERSA?

    UTOPIA VS REALISMO O VICEVERSA?

    FRANCO RAIMONDO BARBABELLA Utopia vs realismo o viceversa? Insomma, ci dobbiamo arrendere a quel che passa il presente o si può ancora progettare il futuro? Forse non è scandalosa una risposta razionalmente ottimistica, anche per l’Italia. Mentre mi pare scontato che nessuno definirà la nostra “epoca dell’utopia”, mi chiedo se è davvero più convincente definirla…