MILANO, L’ESSENZIALE

Nella tre giorni del Wired Next Fest al Castello Sforzesco di Milano le ultime tendenze dal mondo scientifico, culturale, politico ed economico italiano e non solo.

Grandi protagonisti l’intelligenza artificiale e il senso dell’innovazione, in tuitta la sua complessità.

Stella Assange, Zero Calcare, Lina Galore, Paolo Benanti. Dove va il mondo…

La star è Stella Assange, ma ci sono anche Zero Calcare, Paolo Benanti e Lina Galore, vincitrice dell’ultima edizione di “Drag Race Italia”, e altri 129 ospiti, protagonisti di 85 eventi su 3 palchi. Il Next Fest di Milano organizzato dalla rivista “Wired” è sempre un grande evento, non solo per gli appassionati di tecnologia o di innovazione. Il Next Fest è uno sforzo, decisamente coraggioso di questi tempi, di cercare di capire dove va e come cambia il mondo che abitiamo.

Vedere e rivivere ad esempio attraverso un visore le esperienze delle attività di Emergency è una esperienza inedita e molto interessante, perché è un esempio di come davvero il digitale, come spesso si è detto, ha l’impatto che ebbe l’elettricità all’inizio del secolo scorso. O ancora scoprire che l’industria del gaming oggi ha raggiunto e superato il volume d’affari dell’industria del cinema (fonte Forbes).

Il senso del cambiamento

Superato e ridimensionato l’entusiasmo iniziale per il metaverso, la grande protagonista del Fest torna ad essere l’intelligenza artificiale, il grande punto di rottura della storia di oggi, oltre che il tema del momento. La rivoluzione dell’AI, così come il green, si percepisce poco, o in maniera solo parziale, forse perché il passaggio è velocissimo e trasversale, cioè ha effetto su tutto quello che si fa e che si pensa. La transizione in realtà è una trasformazione grande che richiede una serie di strumenti individuali e collettivi nuovi e inediti rispetto a quelli di cui disponiamo. Il punto di vista proposto nella tre giorni del Wired Next Fest di Milano ragiona di questo provando a rimettere al centro non tanto la persona ma il senso con cui l’uomo legge e costruisce il suo mondo, reale o virtuale che sia. L’essenziale viene prima degli strumenti e dei dispositivi. Si situa nel contemporaneo di una umanità che prova a leggere l’innovazione a partire dal senso che ha o che dovrebbe avere.

L’essenziale c’entra con il digitale. Ecco perchè…

A Milano si parla molto anche di politica e di social. A luglio verrà pubblicata nella Gazzetta Ufficiale della UE la prima legge al mondo sulla AI (AI ACT) e sulla sicurezza informatica, un impianto normativo che dovrebbe avere molti effetti e ripercussioni sulle piattaforme, anche loro in fase di trasformazione. Secondo gli esperti più o meno critici del web il social di oggi assomiglia sempre meno a quello di 20 anni fa. In qualche modo si è rotto qualcosa: il social si è prima popolato di star e influencer diventando sempre meno democratico, poi ha nuovamente cambiato verso nel momento in cui gli algoritmi hanno preso il sopravvento, proponendo argomenti sulla base delle profilazioni deludente. In pratica, un ritorno all’utenza passiva, con un palinsesto deciso dall’algoritmo, non dall’editore.

Oggi il dato è sempre più il nuovo petrolio da raffinare e da cui estrarre valore. E così come il petrolio ridisegna la geopolitica e l’ordine mondiale, con tanto di lotte all’ultimo sangue per la primazia tecnologica e la leadership tra i pochi player sempre più grandi e potenti.

L’essenziale però c’entra eccome con il digitale, perché comunque l’innovazione o ha senso per le persone o semplicemente non è. E se il digitale è uno strumento, un dispositivo, allora è il mezzo. Non il fine.


SEGNALIAMO

  • DUE A CONFRONTO

    Sarah Lucas e Iva Lulashi due donne, due artiste contemporanee: l’una nata a Londra nel 1962, l’altra nata a Tirana nel 1988. Entrambe hanno partecipato alla Biennale d’Arte di Venezia rispettivamente: la prima alla cinquantaseiesima nel 2015 mentre la seconda a quella in corso cioè alla sessantesima del 2024. Il loro lavoro affascina e sconvolge…


  • EST FILM FESTIVAL 2024

    EST FILM FESTIVAL 2024

    POLIS Inizia domenica 21 luglio il 18° Est Film Festival, manifestazione centrale nel panorama della Tuscia Viterbese che dall’anno scorso è il centro di un progetto che coinvolge l’intero territorio del Lago di Bolsena. Allo storico festival che dal 2007 si svolge a Montefiascone si aggiungono una rassegna cinematografica sul cinema fantasy a Capodimonte e…


  • NON C’E’ POSTO RITELEFONI PIU’ AVANTI

    LISTE D’ATTESA IN SANITÀ “Non c’è posto,ritelefoni più avanti” è la risposta–disco frequente(quasi totalizzante)per chi chiede un appuntamento per una visita con il Servizio Sanitario Nazionale.In regime di solvenza la musica cambia e l’appuntamento viene fissato a breve( 41 miliardi di spesa privata per la salute ogni anno e solo il 5% dichiara di aver…


  • La Francia s’è desta, di Alberto Toscano

    La Francia s’è desta, di Alberto Toscano

    Il “fronte repubblicano” reggerà sino alle prossime presidenziali? Alberto Toscano Giornalista e scrittore già Presidente dell’Associazione della stampa estera a Parigi  Nella sua analisi per Democrazia futura del voto francese Alberto Toscano si chiede se il “Il “fronte repubblicano” che ha impedito all’estrema destra di conquistare la maggioranza in parlamento e pertanto di governare  reggerà sino alle…


  • I nuovi rapporti di forza in seno all’Unione europea, di Bruno Somalvico

    I nuovi rapporti di forza in seno all’Unione europea, di Bruno Somalvico

    Un aggiornamento a un mese dal voto sul complesso quadro dei gruppi politici in seno al Parlamento europeo Bruno Somalvico Direttore editoriale di Democrazia futura A una settimana dall’insediamento ufficiale della decima legislatura del Parlamento europeo Democrazia futura in collaborazione con IF Italia del Futuro, promuove mercoledì 10 luglio dalle 15.30 alle 18 un webinar…


  • Moldavia in cerca di un’ancora di salvezza, di Giulio Ferlazzo Ciano

    Moldavia in cerca di un’ancora di salvezza, di Giulio Ferlazzo Ciano

    Storica regione romena contesa tra sfere d’influenza, posta sull’istmo d’Europa e sulla faglia dove si incontrano (e scontrano) cultura latina e slava Giulio Ferlazzo Ciano Dottore di ricerca in Storia contemporanea “Storica regione romena contesa tra sfere d’influenza, posta sull’istmo d’Europa e sulla faglia dove si incontrano (e scontrano) cultura latina e slava” come recita…


  • RAFFAELLA CARRÀ: un ricordo

    RAFFAELLA CARRÀ: un ricordo

    Un ricordo di Giampaolo Sodano Era il 5 luglio del 2021. L‘annuncio fu dato da Sergio Japino. Nel 1990 Giampaolo Sodano era direttore della seconda rete della RAI e fu lui a far tornare in Italia Raffaella Carrà dopo l’esperienza in Spagna: “Come lei nessuno, né oggi né mai, Raffaella Carrà era la professionalità fatta persona”. “Ho…


  • TRANSILVANIA

    TRANSILVANIA

    La Transilvania è la Regione che nell’ epoca romana costituiva la parte centro-orientale della Dacia e che oggi è la regione centrale della Romania. Il nome deriva dall’ espressione latina trans-silva che significa oltre la foresta, riferita ai Monti Apuseni che fanno parte della lunga catena dei Carpazi occidentali. Con Burebista il più grande Re…


  • ALFONSO IACCARINO

    ALFONSO IACCARINO

    Dottore in Scienze dell’educazione degli adulti e della formazione continua Alfonso Iaccarino, chef e proprietario del celeberrimo ristorante “Don Alfonso 1890” a Sant’Agata sui Due Golfi (Napoli), è una figura apicale e rappresentativa della cucina italiana. La sua carriera, che dura da cinquant’anni, è ancora contraddistinta da un costante impegno per l’eccellenza, l’innovazione e la…


  • E’ TEMPO DI MELANZANE

    E’ finalmente arrivata la stagione delle melanzane. Così mi posso divertire, inventare, inciafrugliare in cucina per consumare le melanzane che l’orto mi dona in abbondanza fino al punto che … non se ne può più! Le melanzane escono prima dei peperoni così non si sovrappongono (inframezzate dagli zucchini che sembra non finiscano mai e che…



NUOVE USCITE HERAION

IN LIBRERIA

E-BOOKS


TAGS DEL MAGAZINE

alimentazione (31) ambiente (29) amministrazione (21) arte (62) cinema (42) civismo (47) comunicazione (18) comunismo (24) cultura (340) democrazia (40) economia (74) elezioni (65) europa (61) fascismo (30) filosofia (29) formazione (25) giorgia meloni (20) giovani (29) guerra (88) intelligenza artificiale (30) italia (41) lavoro (40) letteratura (43) mario pacelli (30) media (67) milano (20) musica (118) napoli (20) politica (396) potere (210) rai (18) rappresentazione (22) religione (23) roma (23) russia (26) salute (67) satira (20) scienza (21) scuola (27) seconda guerra mondiale (48) sinistra (19) società (407) stefano rolando (31) storia (44) teatro (29) tecnologia (20) televisione (42) tradizione (27) ucraina (37) violenza (19)



ULTIMI ARTICOLI PUBBLICATI