ETICA E DIGITALE

Quali sono le sfide per l’etica in tempi di innovazione digitale?

Il tema è caldissimo e sempre più attuale. Le scelte tecnologiche non sono mai neutre, poiché portano con sé valori intrinseci che influenzano la società. Questa interdipendenza tra tecnologia e società richiede un approccio consapevole e critico, come dimostrato ad esempio dal movimento degli “ethical hackers” che utilizzano le loro competenze per il bene comune.

Sull’Importanza dell’Etica nel digitale molto interessante l’intervento del Professor Patrignani, che raccontando una sua esperienza all’Olivetti nel 1974, ha sottolineato cheIl Futuro Etico passa quindi da tre punti chiave.

Il primo è l’Ethical Hackers, vale a dire l’importanza di utilizzare le competenze digitali per il bene comune, riconoscendo che ogni scelta tecnologica porta con sé valori e impatti sociali.

Secondo punto è la “Computer Ethics”, l’analisi di scenari etici, la mappatura degli stakeholder e la riflessione sui dilemmi etici, suggerendo soluzioni tramite soft law (linee guida) e hard law (legislazioni).

Il terzo è il Code of Ethics, l’esistenza di un codice deontologico professionale, con riferimento al Triple E, un documento fondamentale nel settore.

Tra i temi affrontati la necessità di una cittadinanza digitale informata e di un’alfabetizzazione digitale gestita dallo Stato e la Sfida del Recommender System

In un’epoca di sovraccarico informativo, i sistemi di raccomandazione come quelli utilizzati da social media come TikTok diventano cruciali. Questi sistemi, tuttavia, sollevano questioni etiche significative sulla gestione e l’influenza delle informazioni.

La conclusione dell’evento è un Appello alla responsabilità nell’uso del digitale, che non è solo una questione tecnologica, ma anche sociale e etica. È un invito a tutti gli stakeholder, dagli sviluppatori ai legislatori, ad agire con consapevolezza e responsabilità, affrontando le sfide poste dall’IA e dal digitale con un approccio olistico e umanistico.

Molto bravi gli organizzatori dell’evento, ll’associazione Sloweb, un ente che si dedica alla promozione dell’uso responsabile degli strumenti informatici, del web e delle applicazioni Internet. Sloweb si impegna non solo nell’alfabetizzazione digitale ma anche nel sensibilizzare il pubblico sui temi dell’etica digitale.

PS Per coloro che desiderano esplorare ulteriormente questi temi, consigliamo la lettura del “Manuale di InformEtica”. Questo libro non solo approfondisce le tematiche trattate nell’evento, ma offre anche una prospettiva più ampia e dettagliata sull’etica digitale.


SEGNALIAMO

  • CARO GIAMPAOLO,

    volete o vogliamo essere incisivi e concreti e non limitarci a un salotto culturale magari ricco di spunti per un esercizio mentale ormai obsoleto, ovvero il pensare, ma che resterebbe un patrimonio di pochi, interessante, stimolante, ma di pochi? Non inciderebbe infatti con la necessaria urgenza su una coscienza collettiva drogata, ovvero su una massa…

    SCOPRI TUTTO


  • PARIGI… ETERNO RITORNO

    Gennaio 2024 Poiché è impossibile andare a Parigi una volta e non tornarci altre volte, vale la pena di cogliere una delle occasioni per cercare un distaccamento dall’immagine iconica della Parigi turistica e del lusso e cercare di capire un po’ di più la città reale, la più grande area europea per numero di abitanti…

    SCOPRI TUTTO


  • LA SCUOLA E IL DIGITALE

    LA SCUOLA E IL DIGITALE

    L’edizione siciliana di quest’anno, “Uno sguardo al futuro: l’intelligenza artificiale”, è interamente dedicato all’IA, e alle sfide che la tecnologia digitale porta alla didattica tradizionale.

    SCOPRI TUTTO


  • LA POLITICA È ARTE

    LA POLITICA È ARTE

    Nell’arte, così come in politica, ogni opera, che possa definirsi tale, non è solo espressione di una capacità ma è la coincidenza di almeno due accadimenti straordinari strettamente connessi. Se un libro è fatto di parole, un quadro di colori, una melodia di note, le sole parole, i colori e le note, per diventare opere,…

    SCOPRI TUTTO


  • BORGHI E TERRE DI MEZZO

    BORGHI E TERRE DI MEZZO

    Stefano Rolando racconta nuove strade per il marketing territoriale.

    SCOPRI TUTTO