SIAMO DENTRO UN VERO E PROPRIO CAMBIAMENTO D’EPOCA

MARCO D’AGOSTINI

Un convegno di Piattaforma Popolare 2024

Si è tenuta il 9 giugno a Roma presso la Bonus Pastor un convegno di Piattaforma Popolare 2024. Dopo una introduzione di mons. Gianni Fusco e dell’on. Lucio D’Ubaldo, ci sono state le Relazioni dei prof. Mauro Magatti e Flavio Felice. Nel dibattito sono intervenuti Letizia Moratti, Giuseppe Fioroni, Ettore Prandini, Giampaolo Sodano, Raffaele Bonanni, Sergio Gatti.

I lavori si sono conclusi con un intervento dell’On. Ivo Tarolli e l’approvazione di un documento di indirizzo:

  1. RICONFERMA come condizione preliminare ed imprescindibile di una discesa nel campo della Politica per una Testimonianza cristianamente ispirata, larga, popolare, aperta a credenti e non, di un Pensiero Politico Nuovo e Condiviso nel quale possano riconoscersi ed impegnarsi anche chi ha praticato Esperienze politiche diverse se non addirittura contrapposte e che non nasconde l’ambizione di riorientare la Modernità.

La storia ci ha insegnato che i Sistemi duraturi che hanno segnato le epoche sono sempre stati caratterizzati da un Pensiero forte, da Contenuti alti e lungimiranti, e da una indiscussa ispirazione etica e valoriale. D’altronde dovrebbe essere acclarato che La Cultura viene prima e sta sopra ai comportamenti.

I caratteri di tale Pensiero, necessariamente ancorato agli insegnamenti della Dottrina Sociale Cristina dovrebbero essere:

  • praticare un impegno politico all’insegna della laicità e della responsabilità; della intransigente pratica del Dialogo per creare Reti, ponti e contaminazioni; di un’azione chiaramente autonoma, non contro qualcuno, ma per costruire un Grande Progetto proiettato nel futuro sia sul terreno politico, che economico, che sociale, rifuggendo e contrastando ogni estremismo e ogni radicalizzazione.
  • riportare la Spiritualità e il Valori dell’Umanesimo (in tutte le sue sfaccettature: popolare, riformista, liberale, civico, liberaldemocratico…), in disponibilità alla Modernità, predisponendo in tutti i settori: scuola, lavoro, sanità ecc. risposte! Misure concrete! Che diano finalmente soluzioni ai problemi da troppo tempo irrisolti e soddisfazione alle aspettative, partendo dal ritorno al proporzionale con le preferenze, da un Nuovo Modello di Sviluppo, e dalla primazia delle Relazioni Umane rispetto al debordo del super Ego.
  • riproporre la centralità della Persona umana, in tutte le sue fasi, rispetto alla Scienza, rispetto alla Ricerca, rispetto alla Economia e alla Tecnologia, dentro un contesto antropologico vocato alla Vita, che crede alla Vita di Tutti, – che va difesa dal concepimento sino alla sua naturale conclusione -, fondato sulla famiglia naturale e sulla Fraternità del Vivere Comunitario.
  • considerare una delle più grandi rivoluzioni della storia, ovvero la Parità fra donne e uomini una conquista ed un traguardo che deve essere ulteriormente arricchito all’insegna dell’armonia, delle pari opportunità e della ricchezza operativa delle relazioni fra generi diversi.
  • dentro l’alveo del Popolarismo, misurarsi con un orizzonte chiaramente sovranazionale, che abbia a cuore recuperando i principi e i valori originali, la crescita e il consolidamento dell’Unione Europea, assieme ad uno sviluppo globale che sia fondato sulla Pace e sulla Cooperazione.
  • Assicurare ai giovani e alle giovani parità di opportunità per colmare la loro fame di cultura, formazione e autorealizzazione e quindi di sentirsi soggetti importanti della comunità.
  • Essere autenticamente riformatori e impegnarsi per la piena attuazione della nostra Costituzione a partire dal concreto contrasto della Povertà, per un rilancio della Democrazia partecipativa e del Popolarismo come strumenti necessari alla promozione della Persona, della Municipalità e dei Territori.
  1. SI IMPEGNA a perseguire un Progetto alto e ambizioso, anche di un sogno: di intercettare un area vasta e rappresentativa della società Italiana e di mettere in campo alle Elezioni Europee del 2024 una Presenza organizzata larga e composita (attraverso Tavoli Paritari) che, pur mantenendo ciascuno la propria identità e la propria struttura, si riconosca nella cornice sovraesposta e si presenti in una unica Lista, anche contribuendo allo sviluppo di altre iniziative promosse con analoghi obiettivi e con significativi punti di contatto.

SEGNALIAMO


NUOVE USCITE HERAION

IN LIBRERIA

E-BOOKS


TAGS DEL MAGAZINE

agricoltura (18) alimentazione (31) ambiente (29) amministrazione (21) arte (61) cinema (40) civismo (45) comunismo (22) cultura (326) democrazia (38) economia (73) elezioni (55) energia (17) europa (50) fascismo (27) filosofia (26) formazione (24) giorgia meloni (19) giovani (29) guerra (84) intelligenza artificiale (29) italia (37) lavoro (38) letteratura (38) mario pacelli (30) media (61) milano (19) musica (115) napoli (20) politica (362) potere (199) rappresentazione (21) religione (23) roma (23) russia (25) salute (65) satira (20) scienza (21) scuola (27) seconda guerra mondiale (47) sinistra (18) società (374) stefano rolando (31) storia (41) teatro (28) tecnologia (20) televisione (37) tradizione (27) ucraina (35) violenza (19)



ULTIMI ARTICOLI PUBBLICATI