LETTERA AL DIRETTORE

Caro direttore, condivido naturalmente indignazione e orrore per il brutale omicidio – perché di questo si tratta – di Latina, commesso da delinquenti recidivi come i cosiddetti “imprenditori agrari” che, per inciso, sono la base elettorale da sempre del ministro Lollobrigida. Ma invito tutti a pensare che questi delinquenti, regolarmente iscritti alle associazioni di categoria, produttori di “eccellenze italiane” etc sono altro che gli esecutori materiali di un sistema criminale di sfruttamento della terra che è noto e chiaro a tutti e che parte da un atto iniziale noto e lodato come esempio di imprenditoria efficiente : le grandi catene di distribuzione acquistano i raccolti di pomodori, frutta, verdura etc con contratti pluriennali imponendo dei prezzi che rendono impossibile l’esistenza stessa di produttori agricoli che rispettano le regole, a partire dal salario minimo per i raccoglitori. Una bottiglia di passata di pomodori a 90 centesimi al prezzo finale significa che il produttore riceve 20 centesimi per due chili e mezzo di prodotto, già più o meno il doppio di quanto costerebbe pagare regolarmente un raccoglitore ad ore (8,95 di salario minimo orario, costo azienda ca 13 euro. Un efficiente raccoglitore può tirare su ca 50/60 chili all’ora, fatevi due conti). Questo sistema governato di fatto dalla Grande Distribuzione non può stare in piedi senza essere almeno irregolare, se non proprio criminale e schiavista. L’indignazione deve andare alle cause, non (solo) agli orribili effetti.

Franco d’Alfonso


SEGNALIAMO

  • Sotto il suo stretto controllo, di R. Geist e G. Mazzone

    Sotto il suo stretto controllo, di R. Geist e G. Mazzone

    In Slovacchia il governo scioglie la televisione pubblica per creare una nuova emittente di Stato Radovan Geist Giornalista slovacco presso Euractiv Giacomo Mazzone Direttore responsabile Democrazia futura 17 luglio 2024 L’accelerazione impressa dal governo Fico nonostante i moniti della Commissione europea È finita. L’assassinio della radiotelevisione pubblica slovacca si è consumato il primo luglio 2024,…


  • I mali (europei) della Francia, di Salvatore Sechi

    I mali (europei) della Francia, di Salvatore Sechi

    Salvatore Sechi Docente universitario di storia contemporanea Un’analisi della situazione finanziaria in cui versa la Francia, caratterizzata dall’ingente mole del debito pubblico quella che Salvatore Sechi descrive nel suo articolo “I mali (europei) della Francia”, in questa settimana di trattative convulse alla ricerca di una nuova maggioranza in parlamento nel tentativo di formare un nuovo governo tenendo conto…


  • 9. Pro o contro un sistema radio-televisivo misto

    Bruno Somalvico Direttore editoriale di Democrazia futura Nel suo nono contributo Somalvico affronta il dibattito a cavallo fra l’estate e l’autunno del 1976 sul tema ” Pro o contro un sistema radio-televisivo misto”. Mentre assistiamo a “La nascita delle prime concessionarie per la raccolta di pubblicità locale”, dietro a “La prima denuncia di rischio del Far west…


  • 7. La terza Sentenza della Corte Costituzionale n. 202 del 28 luglio 1976 

    Bruno Somalvico Direttore editoriale di Democrazia futura Bruno Somalvico, nel suo settimo contributo della storia del sistema radiotelevisivo misto, analizza gli effetti della terza sentenza della Corte Costituzionale n. 202 depositata il 28 luglio 1976 e in primis “L’invito della Corte Costituzione al legislatore a regolamentare l’emittenza radiotelevisiva”. Consentendo agli operatori privati l’installazione e l’esercizio di impianti di…


  • Europa-Mondo un rapporto da reinventare, di Paolo Morawski

    Europa-Mondo un rapporto da reinventare, di Paolo Morawski

    Dalla memoria al futuro, avanti indietro e ancora avanti [1] Paolo Morawski Saggista, esperto di storia polacca ed europea “Procedere avanti indietro e ancora avanti dalla memoria al futuro”. Questo il metodo che lo storico italo polacco Paolo Morawski [2]  propone nel suo articolo “Europa-Mondo un rapporto da reinventare” per fare i conti con ‘il passato che non passa‘ “in…


  • LA RIVOLUZIONE CHE HA VINTO

    Come sarebbe bello poter dire che è stata la rivoluzione più riuscita del novecento. Ma come per un effetto valanga, la rivoluzione delle donne, quella che delle utopie degli anni 70 del ‘900 ha dato più risultati, sta producendo nel nuovo millennio morte su morte. Femminicidio, lo chiamano: donne uccise perché si sono ribellate e…


  • Trump ferito in attentato, un morto, sparatore ucciso, di Giampiero Gramaglia

    Trump ferito in attentato, un morto, sparatore ucciso, di Giampiero Gramaglia

    Cronaca a caldo e foto di un evento destinato a pesare sulla campagna elettorale1 Giampiero Gramaglia Giornalista,co-fondatore di Democrazia futura, già corrispondente a Washington e a Bruxelles Trump ferito in attentato, un morto, sparatore ucciso Così Gramaglia – in una cronaca a caldo – fotografa  un evento destinato a pesare sulla campagna elettorale per le…


  • DUE A CONFRONTO

    Sarah Lucas e Iva Lulashi due donne, due artiste contemporanee: l’una nata a Londra nel 1962, l’altra nata a Tirana nel 1988. Entrambe hanno partecipato alla Biennale d’Arte di Venezia rispettivamente: la prima alla cinquantaseiesima nel 2015 mentre la seconda a quella in corso cioè alla sessantesima del 2024. Il loro lavoro affascina e sconvolge…


  • LO SPETTRO DI UN CONFLITTO MONDIALE

    È nel presente che si scopre la forza profetica di un autore e della sua opera. La crisi in Ucraina, sulla quale incombe ormai lo spettro raggelante di un conflitto mondiale, induce a rileggere Democratic Ideals and Reality, il breviario geopolitico di Halford J. Mackinder. Lascia sgomenti l’aderenza allo stato attuale delle cose che si…


  • NON C’E’ POSTO RITELEFONI PIU’ AVANTI

    LISTE D’ATTESA IN SANITÀ “Non c’è posto,ritelefoni più avanti” è la risposta–disco frequente(quasi totalizzante)per chi chiede un appuntamento per una visita con il Servizio Sanitario Nazionale.In regime di solvenza la musica cambia e l’appuntamento viene fissato a breve( 41 miliardi di spesa privata per la salute ogni anno e solo il 5% dichiara di aver…



NUOVE USCITE HERAION

IN LIBRERIA

E-BOOKS


TAGS DEL MAGAZINE

alimentazione (31) ambiente (29) amministrazione (21) arte (62) cinema (42) civismo (47) comunicazione (18) comunismo (24) cultura (340) democrazia (40) economia (74) elezioni (65) europa (61) fascismo (30) filosofia (29) formazione (25) giorgia meloni (20) giovani (29) guerra (88) intelligenza artificiale (30) italia (41) lavoro (40) letteratura (43) mario pacelli (30) media (67) milano (20) musica (118) napoli (20) politica (396) potere (210) rai (18) rappresentazione (22) religione (23) roma (23) russia (26) salute (67) satira (20) scienza (21) scuola (27) seconda guerra mondiale (48) sinistra (19) società (407) stefano rolando (31) storia (44) teatro (29) tecnologia (20) televisione (42) tradizione (27) ucraina (37) violenza (19)



ULTIMI ARTICOLI PUBBLICATI